Archive for the ‘Cultura’ category

Pazin

febbraio 5, 2009

La città di Pazin è situata nel cuore della penisola istriana, e si trova a circa trenta chilometri di distanza dalle più famose destinazioni turistiche istriane. Grazie alla sua lunga e ricca tradizione, nel 1993 Pazin diventa sede amministrativa della Regione Istriana (Istarska Zupanija) e dell’ autogoverno locale con stato di Cittá. Il più importante monumento storicoculturale è il Castello di Pazin che è la più grande fortezza medievale in Istria. Il castello per la prima volta viene menzionato in vari documenti scritti che risalgono al 983. Oggi nel castello viene esibita la mostra del Museo Etnografico e del Museo della città di Pazin.

Sotto le mura del castello, vicino alla Grotta di Pazin scorre il fiume Pazinčica. L’affascinante grotta di Pazin ha sempre attirato l’attenzione di molti visitatori che hanno avuto la possibilità di ammirare l’azione delle forze naturali che crearono una vera e propria opera d’arte.

Chi è interessato a trascorrere una vacanza tranquilla, godendosi i benefici dell’agriturismo istriano è libero di risiedere in una delle case di campagna tradizionali.

Annunci

Labin

ottobre 6, 2008

La bellissima città medievale di Labin sorge su una collina che si innalza al di sopra di Rabac. L’antico nome della città – Albona – viene accennato per la prima volta nel 250 d. C. Labin è conosciuta come luogo di nascita di Matthias Flacius Illyricus, riformatore e collaboratore di Martin Lutero. Oltre ad essere un noto centro culturale e amministrativo, Labin è noto per la sua eredità storico-culturale. Infatti da ammirare è l’archittettura degli edifici situati nella città vecchia che vi fa rivivere i secoli del Medioevo. Nei numerosi monumenti ci sono vari studi artistici nei quali è possibile vedere gli esponati e le opere d’arte di vari pittori eminenti. Grazie alle varie manifestazioni culturali Labin è diventato una destinazione turistica che garantisce il divertimento per tutti, sia per i giovani che per gli adulti. Concerti all’aperto, mostre e gite nelle località vicine sono soltanto parte dell’offerta turistica di Labin.

Panorama di Labin

Panorama di Labin

Sicuramente da non perdere è il Museo comunale, situato nelle vie strette della città vecchia. Nel museo è possibile ammirare la collezione archeologica, etnologica e la raccolta memoriale di Matthias Flacius Illyricus. Salendo per le vie della città vecchia si arriva alla Fortica (fortezza) dalla quale si può godere la meravigliosa veduta su Rabac, sull’isola di Cres e sui dintorni di Labin. Grazie alla sua bellezza e alla sua infrastruttura turistica Labin è diventato una delle destinazioni turistiche più visitate dell’Istria.

Nesazio (Vizace)

settembre 2, 2008

Ultima roccaforte degli Histri conquistata e distrutta nel 177 a.C. dalle legioni romane.

A soli 10 km a nord-est di Pola, vicino ad Altura (Valtura), si trova Nesazio (in latino: Nesactium) una delle località archeologiche più significative dell’Istria. Sorto nel periodo del bronzo, l’abitato di Nesazio (odierna Vizace) era uno dei principali abitati fortificati degli Illiri istriani. Il popolo che nel periodo del bronzo abitava la penisola Istriana era il popolo degli Istri i quali si suppone provenissero dal popolo degli Illiri. Facendo i pirati, spesso e volentieri disturbavano la libera navigazione delle navi commerciali romane nel nord Adriatico. E fu questa la causa (od il pretesto) che fece iniziare le lotte di conquista da parte dei Romani; lotte che ebbero inizio già nel 221 a.C. Dopo lunga lotta l’esercito di Roma conquistò anche l’ultima delle importanti fortificazioni illiriche, Nesazio appunto.

I resti archeologici a Nesazio

I resti archeologici a Nesazio

Quella fu una delle battaglie più significative nella storia della penisola Istriana, descritta da parecchi storici romani. Plinio ad esempio nella sua opera “Ad Urbe condita” descriveva proprio la battaglia decisiva per la conquista romana avvenuta nell’anno 177 prima di Cristo quando questi ultimi arrivarono alle soglie del castelliere mettendo in atto un piano strategico per vincere gli Istri. Fecero infatti deviare il corso del fiumiciattolo che passava vicino all’abitato. Pensando che si trattasse di una maledizione, per non cadere in mano ai Romani, il re Epulo e il suo popolo si trafissero l’un l’altro con le spade e gettarono donne e bambini dalle mura. È interessante sapere che gli Istri avevano delle loro divinità autoctone rappresentate da: Ika, Histria,Trita, Melosok, Boria, Nebres. Con l’arrivo di Roma, il culto delle dee venerate dalla popolazione autoctona venne sostituito dalle divinità romane.

Quando visitare Nesazio?

La località è aperta tutto l’anno.

Orario invernale: 9.00-12.00 16.00-19.00; orario estivo 9.00-12.00 16.00-21.00

Come raggiungere Nesazio?

Con l’auto fino ad Altura e poi un altro piccolo tratto. Se amate la bicicletta potete includere Nesazio in uno dei tour che trattano la parte orientale della costa Istriana. I percorsi sono disponibili nelle varie agenzie. Ulteriri informazioni riguardanti Nesazio si trovano sulle pagine dedicate al turismo in Istria

Il Museo Civico della città di Rovinj

agosto 26, 2008

Il Museo Civico della città di Rovinj è l’unico museo nella città e ha il maggiore numero di oggetti che rappresetnato il patrimonio storico dell’Istria. Fondato nel 1954, il Museo è situato nella città vecchia nel Palazzo Barocco dei Califfi del XVII/XVIII sec. Il museo è anche il luogo che raccoglie tutti gli oggetti che rappresentano il patrimonio culturale della città e dei dintorni. Nell’ambito del museo si trova anche una galleria dove gli artisti possono esporre i loro lavori. Nel museo si possono vedere varie collezioni di opere d’arte come: opere dell’arte moderna, oggetti archeologici, collezioni etnologoche, libri antichi, documenti e fotografie che sono testimoni del passato di Rovinj.

Tranne il Museo Civico, a Rovinj si può visitare l’Istituto di Ricerca Marina di Ruđer Bošković il quale si è dedicato allo studio e alla ricerca delle profondità marine per più di 115 anni. All’interno dell’Istituto si può visitare il Museo Acquario nel quale si possono vedere speci differenti che popolano le profondità marine.

Nightlife a Pula

agosto 7, 2008

Oltre alla sua importanza storico culturale, Pula viene anche considerata sinonimo per divertimento e nightlife. Manifestazioni culturali, concerti, festival e spettacoli sono soltanto parte del programma dintrattenimento a Pula che vi garantisce un divertimento indimenticabile. Vi si trovano numerosi monumenti di valore storico culutrale che nel tempo d’oggi hanno assunto la funzione di palcosenico della vita culturale e dello svago – tra i più noti è il simbolo della città – l’amfiteatro. L’amfiteatro ospita tutti gli eventi più importanti, di musica, di cultura e di arte che vengono organizzati a Pula.

Eccetto numerosi caffè bar, ristoranti e pub, a Pula i più noti sono i seguenti nightclub (che offrono divertimento per tutte le età e per tutti i gusti): Aruba, Cabalia, Imperial, Monte Serpente, Fourt Bourguignon, Pietas Iulia, Podroom, Rock Caffè, Rock Klub Uljanik, Cube, Zen e il casino Las Vegas nell’albergo Histria. Tutti i nightclub sono aperti per i turisti fino all’alba e, con la ricca offerta di manifestazioni e programmi d’intrattenimento, vi garantiscono di trovare tutto il divertimento che cercate.

Lamfiteatro di Pula

L'amfiteatro di Pula

Nightlife a Rovinj

luglio 22, 2008

Durante l’estate la città di Rovinj diventa una delle più interessanti destinazioni dell’Istria occidentale. La città offre una grande varietà di manifestazioni culturali, spettacoli, mostre e feste. Rovinj garantisce un divertimento indimenticabile ai suoi visitatori e organizza eventi interessanti adatti a tutte le età. Tra i luoghi dove uscire e divertirsi, i più interessanti sono: Villas Rubin, Monte bar, Valentino sull’isola di Crveni Otok, Eve, Monte Molini. Una delle località che offrono un divertimento indimenticabile è  sicuramente il centro di divertimento Monvi – un complesso multimediale che è formato da ristoranti, pizzerie, pub, pasticcierie, da un’amfiteatro e da numerosi disco club. Nell’ambito dell’amfiteatro vengono organizzati vari spettacoli, concerti e presentazioni.

Centro di divertimento Monvi

Contatti:
Categoria: Disco
Indirizzo:
Zabavni centar
Istria, 52210
Croatia

Brid d. o. o.

Tel. 0038552545117
Fax. 0038552545197
E-mail: brid@pu.t-com.hr

La città di Rovigno (Rovinj)

giugno 10, 2008

La città di Rovigno è una città situata sulla costa occidentale di Istria a 49 km da Pola. La sua ricchissima offerta turistica la rende il centro turistico principale dell’Istria. Durante la stagione è quasi sicuro che la troverete affolata. Siccome l’area di Rovigno con le sue isole Figarola, St. Katarina, Banjole e Crveni otok è situata in mezzo a una vegetazione mediterranea, è stata proclamata fenomeno naturale prottetto. Storicamente importante, oggigiorno i suoi monumenti testimoniano di un passato veneziano, romano ma anche quello illirico. Rovigno è ricca di monumenti rinascimentali e chiese del barocco. Nota la chiesa di St. Eufemia (Prottetrice della città) dal quale campanile, alto 58 metri si può godere un bellissimo panorama di tutta la città.

La città di Rovinj

La città di Rovinj

Gli stretti vicoli cittadini sono affolati dalle botteghe di vari pittori locali. La riviera di Rovigno offre numerosi contenuti e varie attività interessanti. Alcuni dei contenuti offerti sono la ginnastica, il ping-pong, varie passeggiate educative, la scuola di danza, piscine, visite al museo, e molti giochi di società, come pure contenuti per bambini. Si offre la possibilità di noleggio dei terreni sportivi, equipaggio sportivo per pallacanestro, pallavolo, bocce, piscine da nuotare, pallanuoto e altro. Di altri sport sono popolari il veleggio, cannotaggio e surfing. Il mare che circonda Rovingo, siccome ricco di fauna e flora, caverne e di numerosi relitti, offre per gli appassionati di attività subacquee un vero e proprio paradiso.

Da non trascurare è il museo situato sulla piazza dedicata a Tito nel quale sono esibite tele venete del XVI e XVII secolo, come pure opere di vari artisti regionali. Le isole di St. Katarina e Crveni otok, oltre che ad essere frequentatissime per le loro spiaggie, si trovano a pochi minuti di barca dal porto di Rovigno. Alcune delle altre località che offrono un ricco programma turistico sono Valbruna, Borik, Centener e Golas.